A Loreto il III pellegrinaggio regionale dei bambini, organizzato della sezione marchigiana dell’Unitalsi

A Loreto il III pellegrinaggio regionale dei bambini, organizzato della sezione marchigiana dell’Unitalsi

LORETO – “Non si vede bene che con il cuore” è questo il tema del III pellegrinaggio regionale dei bambini a Loreto, organizzato della Sezione Marchigiana dell’UNITALSI (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali), che si terrà domani, domenica 27 maggio 2018, a Loreto.

All’evento, che avrà come leitmotive la favola de “Il Piccolo Principe”, prenderanno parte oltre 400 pellegrini, fra cui 200 bambini ammalati e disabili.

L’iniziativa è realizzata con il patrocinio del Comune di Loreto e con la straordinaria partecipazione dei ragazzi ospiti del Centro “Bignamini don Gnocchi” di Falconara.

Il programma della giornata vedrà l’arrivo dei partecipanti da tutte le sottosezioni U.N.I.T.A.L.S.I. delle Marche alle ore 9 in piazza della Madonna a Loreto. La mattina è previsto l’incontro ideale con la favola del Piccolo Principe con giochi e divertimenti creati a tema per i bambini. Dopo il pranzo, alle ore 15, si terrà la cerimonia del passaggio in Santa Casa seguita dalla Messa che verrà celebrata nella Basilica e successivamente dalla Processione Eucaristica in piazza presieduta dall’Arcivescovo prelato di Loreto, Mons. Fabio Dal Cin.

Al termine verrà offerta “la merenda sotto i portici con la Volpe” arricchita dai giochi per i più piccoli e dall’estrazione della Lotteria che chiuderà la giornata.

Quest’anno, poi, la festa sarà impreziosita dalla presenza di due grandi asteroidi disposti al centro della piazza, “Luce” e “Terra”, che daranno la possibilità a tutti di giocare con percorsi sensoriali e, allo stesso tempo, di mettere in mostra quanto di bello è stato prodotto nel corso dell’anno dai laboratori creativi delle varie sottosezioni.

“Il tema che abbiamo scelto quest’anno per il pellegrinaggio dei bambini – afferma GIUSEPPE PIERANTOZZI, presidente della sezione Marchigiana dell’UNITALSI – è molto significativo perché la favola del Piccolo Principe è ricca di messaggi importanti. Prendersi cura del prossimo, stimolare la solidarietà e l’integrazione, volersi bene senza distinzioni e pregiudizi proprio come fanno la <<Volpe e il bambino>>, sono valori sani che noi dell’UNITALSI condividiamo e che vogliamo trasmettere ai nostri ragazzi in una giornata di gioia e divertimento, ma anche di preghiera e riflessione.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it