La Uil è decisa a far sentire sempre più la propria presenza negli Enti locali e nella sanità pubblica delle Marche

La Uil è decisa a far sentire sempre più la propria presenza negli Enti locali e nella sanità pubblica delle Marche

ANCONA – Il 17-18 e 19 aprile 2018 tutte le lavoratrici ed i lavoratori del Pubblico Impiego della Regione Marche saranno impegnati nell’Elezione dei propri Rappresentanti Sindacali Aziendali e di Ente (RSU). Si tratta di uno dei più importanti appuntamenti di democrazia esistenti in Italia, molto più indicativo anche rispetto alle elezioni politiche.

Sull’argomento interviene il responsabile generale del Sindacato Rossano Moscatelli (nella foto). “E’ proprio per questo che la UIL FPL ha ritenuto fondamentale far sentire la propria presenza accogliendo e sostenendo la candidatura di centinaia di lavoratrici e lavoratori degli Enti locali e della Sanità della nostra Regione, passando dalle Aziende Sanitarie (Aziende Ospedaliere, Asur, Inrca), dall’Ente Regione Marche e dal Consiglio regionale, dagli Enti strumentali regionali come l’Arpam, l’Erap, l’Erdis,  dalle Camere di Commercio territoriali, dalle Province, fino ad arrivare ad i Comuni ed alle Unioni dei Comuni e persino nelle Aziende di Servizi alla Persona che gli stessi enti comunali hanno nel tempo costituito ”.

E Moscatelli così prosegue: “Tutto questo dimostra come la UIL FPL – ha spiegato il Segretario Generale UIL FPL Marche, Rossano Moscatelli  – intenda capillarmente e fortemente essere vicina al mondo del lavoro pubblico, portando ai tavoli l’idea che il sistema pubblico va sicuramente valorizzato con risorse, progettualità ed idee. E questo passa imprescindibilmente attraverso il capitale umano ( le lavoratrici ed i lavoratori) che sono i veri protagonisti del sistema che sostiene la società italiana e qui in particolare, quella dei cittadini della Regione Marche.

Come UIL FPL abbiamo accettato la sfida dei rinnovi contrattuali nazionali, in fase di definizione, e dei molteplici impegni che la Contrattazione Integrativa porterà, nel prossimo futuro, proprio grazie al rinnovato ruolo sindacale e dei Rappresentanti RSU”. Secondo Moscatelli – “dobbiamo ricordarci come la UIL FPL è stata negli anni parte attiva e fondamentale nel tutelare il sistema pubblico regionale con i propri delegati, ogni giorno, nei posti di lavoro, nelle manifestazioni e nei tavoli di confronto e contrattazione. Non dobbiamo dimenticare che la UIL FPL ci ha sempre “messo la faccia” e ancora di più, con queste Elezioni RSU, continuerà a rappresentare lavoratrici e lavoratori per riuscire a coniugare diritti di chi lavora, con il dovere di un sistema e servizio pubblico che in ogni ente possa riuscire a dare le migliori risposte al cittadino. Con le elezioni del 17,18 e 19 aprile  RSU i rappresentanti eletti nelle liste della UIL FPL potranno tornare ai tavoli di confronto e di trattativa con i nuovi elementi del Contratto Nazionale, riuscendo a sostenere e valorizzare chi lavora: ad esempio la stabilizzazione del personale precario, soprattutto nella Sanità che vede troppi rallentamenti nelle procedure; analisi ed adeguamento delle dotazioni organiche e dei fabbisogni degli enti, utilizzando le risorse disponibili; valorizzazione delle professionalità interne che sono bloccate da troppi anni, adeguamenti strumentali ed attenzione ai temi della sicurezza sul lavoro con particolare riferimento ai lavori più gravosi e rischiosi.

A questo si aggiunga la necessità di una contrattazione integrativa che, per ogni Ente ed Azienda, cambierà radicalmente in forza delle novità nazionali, sia di Legge che di Contratto. Impossibile non sottolineare l’attenzione massima della UIL FPL nei percorsi che tentano di privatizzare il sistema pubblico: non è possibile continuare a strozzare il pubblico per spingere verso il privato. Massima attenzione anche sugli appalti che creano sistematicamente il dumping contrattuale ”.

Un appello dunque da parte della  segreteria regionale UIL FPL delle Marche con Rossano Moscatelli, Laura Biagiotti e Paolo Possanzini: “E importante che le lavoratrici ed i lavoratori degli Enti Locali e della Sanità si rechino alle urne per esprimere le proprie preferenze dirette verso i candidati RSU della UIL FPL che ci hanno messo e ci metteranno impegno, costanza, affidabilità e serietà. La UIL FPL è con loro e con le lavoratrici ed i lavoratori. L’esercizio della democrazia è una grande opportunità di crescita e di futuro, soprattutto se si parla di lavoro e di paese”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it