“La Regione Marche presenti il Piano Sanitario Regionale prima della sperimentazione con i privati”

“La Regione Marche presenti il Piano Sanitario Regionale prima della sperimentazione con i privati”

ANCONA – Il Consiglio Regionale Marche Anaao-Assomed, sindacato dei Medici e Dirigenti Sanitari,  in merito al dibattito sollevatosi intorno alla proposta regionale 145 sulle sperimentazioni gestionali in sanità, ribadisce la sua difesa della sanità pubblica, solidale, universale come pilastro fondamentale e irrinunciabile della sanità marchigiana ed il ruolo meramente integrativo della sanità privata, come ribadito inequivocabilmente in tutti i consessi pubblici e privati organizzati negli ultimi mesi a partire dal confronto con i candidati alle elezioni amministrative dello scorso 4 marzo organizzati a Senigallia, Fermo, Civitanova Marche, Pesaro ed Ancona..

Ricorda che nella nostra regione, in assenza del Piano Sanitario Regionale, strumento programmatorio fondamentale, appare avventata una apertura al privato senza prima indicare fabbisogni e orientamenti strategici della sanità regionale: se non sappiamo dove andiamo come facciamo a scegliere la strada da percorrere?

Nel merito, Anaao Assomed Marche non è contraria alla sperimentazione gestionale limitata nel tempo e nella estensione, pur avendo considerato con particolare attenzione i passi indietro fatti in altre regioni come il Veneto (vedi DGR Veneto n. 232 del 06 marzo 2018), dopo i risultati evidentemente insoddisfacenti che sembrerebbero scoraggiarne l’adozione, ma solo dopo che sia stato chiarito il percorso strategico regionale.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: