La denuncia di Sandro Zaffiri (Lega Nord): “C’è una gestione fallimentare dell’emergenza terremoto da parte della Giunta regionale”

La denuncia di Sandro Zaffiri (Lega Nord): “C’è una gestione fallimentare dell’emergenza terremoto da parte della Giunta regionale”

“A due anni dagli eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia e le Marche è stato attuato solo un numero irrisorio di interventi”. Il consigliere leghista invita la Giunta Ceriscioli a fare ammissione di colpa, prendendo atto della miriade di errori e sottovalutazioni

ANCONA – Sono evidenti gli errori e i ritardi nella gestione dell’emergenza, nella programmazione e nella ricostruzione, da parte della Giunta regionale, a fronte di un terremoto che ha colpito le Marche ormai quasi due anni or sono. Questo il contenuto della denuncia formulata dal consigliere regionale della Lega Nord, Sandro Zaffiri, all’indomani della nuova ondata sismica.

“A due anni dagli eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia e le Marche, solo un numero irrisorio di interventi è stato attuato – afferma Zaffiri – mentre decine di migliaia di edifici restano ancora inagibili o gravemente danneggiati”.

“Nonostante tale evidenza – continua l’esponente leghista – la Giunta regionale che gestisce la ricostruzione continua imperterrita nella propria miope, inefficiente e incondivisa opera”.

“Purtroppo si tratta di un’opera irresponsabile, perché caratterizzata dalla continua creazione di paletti di ordine burocratico, non destinata a risolvere i veri problemi”.

Secondo Zaffiri, quello della Giunta è un atteggiamento “diabolico”, perché si colloca sullo stesso binario della gestione del terremoto del 1997, quando al Governo della Regione vi erano gli stessi partiti del centrosinistra.

Il consigliere leghista invita la Giunta regionale a fare ammissione di colpa, prendendo atto della miriade di errori e sottovalutazioni commesse finora, affinché si possa presto e finalmente imboccare la strada di una vera ricostruzione.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it