Sono saliti a tre i nigeriani fermati a Macerata per la morte di Pamela Mastropietro

Sono saliti a tre i nigeriani fermati a Macerata per la morte di Pamela Mastropietro

Omicidio, vilipendio, occultamento di cadavere e spaccio di droga i reati ipotizzati

MACERATA – Solo saliti a tre i fermi eseguiti, nell’ambito dell’inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica di Macerata, dopo la morte della diciannovenne Pamela Mastropietro.

L’inchiesta si sta ormai avviando alla conclusione. Ed i reati ipotizzati per i tre fermati vanno dall’omicidio al vilipendio ed all’occultamento di cadavere, fino al concorso nello spaccio di sostanze stupefacenti.

Oltre ad Innocent Oseghale, già arrestato al momento dell’avvio dell’inchiesta, sono stati fermati il ventisettenne nigeriano bloccato venerdì mattina, dai carabinieri, alla stazione ferroviaria di Milano e Desmond Lucky, anche lui nigeriano, già indagato a piede libero, da alcuni giorni.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: