L’epopea dei pescatori dorici, una mostra storica da giovedì alla Mole Vanvitelliana

L’epopea dei pescatori dorici, una mostra storica da giovedì alla Mole Vanvitelliana

L'epopea dei pescatori dorici, una mostra storica da giovedì alla Mole Vanvitelliana

ANCONA –  I pescatori di Ancona. Dal fascismo agli anni settanta attraverso gli album di famiglia è il titolo della mostra, curata da Maria Grazia Salonna, che sarà inaugurata giovedì prossimo (21 dicembre) alle 17 alla Sala boxe della Mole Vanvitelliana. La mostra, che ha il patrocinio del Comune di Ancona, resterà aperta fino al 9 gennaio.

Dedicata al pescatore Francesco Malaccari, la mostra, basata sulle immagini private dei protagonisti, intende rievocare l’epopea di quei pescatori-armatori, in gran parte originari di Porto Civitanova, che, a partire dalla seconda metà degli anni Venti, aggiunsero l’attività ittica a quelle consuete dello scalo dorico (ossia scambi mercantili e produzione cantieristica). Le barche di questi uomini e di queste donne trovarono ospitalità al Mandracchio mentre le famiglie migrarono andando ad abitare agli Archi.

All’inaugurazione saranno presenti l’assessore alla Cultura, Paolo Marasca, e lo storico Roberto Giulianelli. Il programma prevede poi una serie di appuntamenti (tutti alle 17 alla Sala boxe): il 23 dicembre (…e il pesce fresco?, a cura della coop. pescatori), il 5 gennaio (Donne, silente presenza nelle pesca), il 5 gennaio (Daj Archi a Capodimonte attraverso il Parco), e il 9 gennaio (I progetti del Comune per gli Archi).

La mostra resterà aperta (orario 10-12, 16-19) fino al 9 gennaio, con l’esclusione dei giorni 24, 25, 26, 31 e 1° gennaio (mentre il 6 gennaio l’apertura sarà solamente nel pomeriggio).

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: