Per la Lube un esordio da incorniciare nel Mondiale per Club: 3-0 ai campioni del Sada Cruzeiro

Per la Lube un esordio da incorniciare nel Mondiale per Club: 3-0 ai campioni del Sada Cruzeiro

Per la Lube un esordio da incorniciare nel Mondiale per Club: 3-0 ai campioni del Sada

CIVITANOVA MARCHE – Esordio nel Mondiale per Club da incorniciare per la Cucine Lube Civitanova. I biancorossi battono in tre set nientemeno che i campioni del mondo in carica del Sada Cruzeiro: vittoria mai in discussione quella dei cucinieri contro i brasiliani, un netto 3-0 che ha premiato la grande continuità in attacco (61% di squadra) degli uomini di Medei e un servizio a tratti devastante (11 ace) per la ricezione carioca. Unica nota stonata l’infortunio alla caviglia mentre era in azione a muro per Dragan Stankovic nel corso del terzo set, le condizioni del capitano serbo saranno valutate nelle prossime ore dallo staff medico della Cucine Lube Civitanova, presente al completo in Polonia.

Top scorer del match Sokolov con 20 punti, frutto di ben 6 ace, 2 muri e il 71% in attacco. Si apre dunque nel migliore dei modi il Mondiale per Club per i cucinieri, che torneranno in campo subito domani pomeriggio alle 17.30 contro i padroni di casa dello Zaksa, oggi vincenti all’esordio per 3-2 con gli iraniani del Teheran.

La partita

L’inizio promette già battaglia, la Lube però mostra una maggiore efficacia al servizio e trova due volte il break con i servizi di Stankovic e Christenson (7-6). Anche Sokolov piazza un ace (11-9) e Cester allarga il divario con il muro del 13-10. Evandro Guerra riporta sotto i brasiliani (14-13) ma è ancora Cester a piazzare il primo tempo del nuovo +3 (18-15): Sokolov dai nove metri prende per mano la squadra e mette ancora in difficoltà il Sada (due ace di fila per il 21-16). Break che si rivela decisivo, il cambio palla biancorosso funziona alla perfezione e il parziale si chiude 25-21 (5 ace per la Lube, Sokolov 7 punti).

Partenza sprint della Lube nel secondo set: muro e difesa fanno la differenza (ancora con Sokolov) e il gran colpo di Juantorena in contrattacco firma l’8-3. L’italo-cubano dà spettacolo anche a muro fermando Evandro Guerra (11-5), Sokolov replica da zona 2 (13-6) e da quel momento i biancorossi dilagano con ancora due ace dell’opposto bulgaro per il 19-9. A chiudere il set è ancora un punto dai nove metri (Juantorena) per il 25-16 finale. Unico sussulto del Sada due punti di fila di Simon. Sokolov e Juantorena 6 punti a testa con il 67% in attacco.

Più equilibrato l’inizio del terzo set, Cester si fa sentire due volte a muro (4-2), l’attacco Lube gira con alte percentuali e arriva l’ennesimo ace di Sokolov per il +3 (11-8). Sul 14-11 Stankovic cade male da muro e si infortuna alla caviglia, dentro Candellaro, poi Isac firma l’ace del -1 (14-13). Grebennikov continua a gestire magistralmente il lavoro in ricezione e in copertura e la Lube tiene il +2 (18-16), Sander mette sulla riga la pipe del 20-17, il servizio biancorosso lavora sempre alla grande (ace Christenson 23-18): chiude il match Candellaro con il primo tempo del 25-18.

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 20, Candellaro 3, Sander 6, Marchisio (l) n.e., Juantorena 10, Casadei n.e., Stankovic 2, Kovar n.e., Grebennikov (l), Christenson 5, Cester 7, Milan n.e., Zhukouski n.e.. All. Medei.

SADA CRUZEIRO: Pablo n.e., Rodrigo, Eder Levi n.e., Uriarte, Robert n.e., Lukinhas (l), Evandro 10, Leal 7, Simon 11, Rodriguinho, Isac 5, Fernando 1, Serginho (l), Filipe 4. All. Mendez.

ARBITRI: Maroszek (Pol); Simonovic (Srb).

Le parole dei protagonisti di Lube-Sada Cruzeiro

Tsvetan Sokolov: “Oggi la squadra aveva voglia di vincere, siamo entrati in campo con grande grinta e un atteggiamento positivo, giocando una gran bella partita. Ora è finita, quindi dimentichiamola e pensiamo già al match di domani con lo Zaksa. Sarà una partita tosta, i polacchi sono la squadra di casa e avranno il pubblico a loro favore, sicuramente una sfida interessante: riposiamo bene e prepariamola al meglio”.

Osmany Juantorena: “Una grande prestazione da parte nostra contro i campioni del mondo in carica, siamo stati lucidi al servizio e abbiamo risposto bene ai loro colpi in battuta. Ma stiamo con i piedi per terra, domani ci attenda subito un’altra sfida difficile contro i padroni di casa dello Zaksa. La stanchezza? Non conta in un torneo così serrato e difficile, è uguale per tutti”.

Giampaolo Medei: “Sono contento di come abbiamo iniziato questa competizione, la prestazione è stata ottima in tutti i fondamentali: ovviamente la battuta ci ha dato una bella mano, non sempre è stato così in questa stagione ma sono fiducioso. Siamo stati precisi anche in attacco, ma teniamo i piedi per terra: abbiamo fatto bene il primo passo positivo ma adesso già pensiamo al prossimo avversario. Mi dispiace per Stankovic, speriamo di recuperarlo il prima possibile. Domani c’è la sfida con lo Zaksa e stanotte prepareremo tatticamente la partita”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it