Ad Ancona il Mercato delle Erbe può essere recuperato e trasformato in collettore tra commercio ed iniziative culturali

Ad Ancona il Mercato delle Erbe può essere recuperato e trasformato in collettore tra commercio ed iniziative culturali

Presa di posizione della Cna che ricorda il successo dell’ultima iniziativa sulle birre artigianali

ANCONA – Il Mercato delle Erbe di Ancona ha dimostrato che può divenire un centro di aggregazione per eventi, può svolgere l’importante funzione di contenitore sociale, in grado di abbinare al commercio le iniziative culturali, così come indica la proposta della stessa Amministrazione Comunale.

Cna ha dimostrato con i fatti che l’idea è più che realizzabile: nel week end del 14 e 15 ottobre scorsi ha richiamato migliaia di visitatori grazie all’iniziativa In Bocca al Luppolo, il primo festival delle birre artigianali ed agricole, che abbinava appunto la formula vincente degustazioni più eventi culturali.

“La possibilità di organizzare eventi di successo e iniziative culturali – dichiara il segretario della Cna dorica Andrea Cantori – è stata nel tempo ampiamente dimostrata. Il successo di tali iniziative però si scontra con una struttura che necessita urgentemente di una manutenzione e di un intervento di restyling su cui il Comune sta lavorando con la collaborazione dei privati. Per questo abbiamo accolto con favore l’avvio delle procedure che ora sembrano giungere alla fine”.

“Certamente – continua Cantori – un progetto così ambizioso ha bisogno di tempo per essere sviluppato, un tempo però che deve date di inizio e fine chiare, perché l’incertezza è deleteria per tutte le attività economiche che si trovano all’interno. Un allungamento della tempistica può essere anche accettato, ma dobbiamo avere la sicurezza dell’inizio e soprattutto la certezza del risultato finale. Soprattutto riteniamo necessario che anche gli operatori del mercato conoscano le progettualità che possono essere messe in campo. La loro partecipazione a progetti complessi come questi permette di creare casi di successo ed evitare problematiche che possono vanificare gli investimenti messi in campo”.

Cna attende quindi fiduciosa un progetto di recupero che valorizzi al meglio le potenzialità di questo contenitore storico, memoria della città di Ancona, che merita di diventare parte integrante del futuro della stessa città.

Nella foto: il pubblico presente all’iniziativa In Bocca al Luppolo della Cna, del 14 e 15 ottobre scorsi al Mercato delle Erbe

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it