Nelle Marche altre due donne vittime della violenza dei compagni

Nelle Marche altre due donne vittime della violenza dei compagni

Un’albanese è stata colpita a martellate, all’uscita da una discoteca, alla periferia di Montecassiano. Una cinquantatreenne ha rischiato di soffocare a Poggio San Vicino. I due uomini sono stati bloccati subito dopo

Nelle Marche altre due donne vittime della violenza dei compagniMACERATA – Donne ancora vittime di episodi di inaudita violenza. Altri due tentativi di femminicidio sono da registrare nel Maceratese. Ed entrambi sono avvenuti la notte scorsa.

Una donna albanese è stata ricoverata in ospedale, dopo essere stata aggredita dal compagno, un connazionale cinquantacinquenne. Il grave fatto di cronaca si è verificato nelle vicinanze di una discoteca di Montecassiano dove la donna si era recata, con delle amiche, per frequentare un corso di ballo.

All’uscita dal locale il compagno ha prima cercato di investirla con l’auto. Poi, sceso dalla vettura, l’ha colpita con un martello. Alcune persone, che hanno assistito alla scena di violenza, hanno telefonato al 113. Poco dopo l’uomo è stato fermato dalla polizia, con l’accusa di tentato omicidio. La donna, in gravissime condizioni, è stata invece ricoverata in ospedale.

Un secondo episodio di violenza si è verificato a Poggio San Vicino, sempre durante la notte, dove un uomo, al culmine di una lite, ha cercato di soffocare la moglie con un laccio. La donna, una cinquantatreenne,  è riuscita a divincolarsi ed a scappare, rifugiandosi nella vicina caserma dei carabinieri. Poco dopo l’uomo – un cinquantasettenne – è stato arrestato dai militari. La donna è stata accompagnata in ospedale, ma le sue condizioni non sono ritenute gravi.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it