Emergenza sicurezza ad Ancona, Sandro Zaffiri chiede l’intervento dell’Esercito

Emergenza sicurezza ad Ancona, Sandro Zaffiri chiede l’intervento dell’Esercito

ANCONA – “La città è fuori controllo! Siamo arrivati al paradosso che non si può uscire più da casa dopo le ore 23.00 e forse anche prima. Il fatto increscioso accaduto nella notte scorsa ad un ragazzo che  è stato accoltellato mentre andava a comprare le sigarette nella zona di Via Ascoli Piceno, preoccupa fortemente il Carroccio”, afferma il capogruppo della Lega Nord in regione, Sandro Zaffiri.

“Purtroppo il Sindaco – continua Zaffiri – continua ad essere distante dai cittadini che chiedono  a gran voce più sicurezza  per essere liberi di circolare senza la preoccupazione di essere rapinati o peggio ancora di essere aggrediti, infatti questo è  uno dei veri problemi della città”.

Il capogruppo della Lega Nord Marche  aveva già chiesto l’intervento dell’esercito per un altro analogo fatto, ma il Prefetto e il Sindaco non hanno ascoltato questo grido di allarme lanciato da Zaffiri.

“Oggi più che mai quella richiesta è valida. Prefetto, Sindaco – conclude Zaffiri – chiedete al Ministero l’intervento dell’esercito affinché non si debba arrivare  a proteggere il territorio della zona del Piano San Lazzaro e le vie adiacenti con una sorveglianza “fai da te”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it