Ad Ancona la pallavolo femminile prova a sognare nuovamente in grande

[themoneytizer id=17589-1]

Ad Ancona la pallavolo femminile prova a sognare nuovamente in grande

ANCONA – Ancona pallavolistica prova a sognare in grande. Alla presentazione della stagione sportiva della Conero Planet Volley Team femminile, la famiglia della storica società dorica si è ritrovata alla presenza di tutte le iscritte, dal minivolley alla prima squadra, sponsor ed istituzioni.

Dopo 7 anni di purgatorio nei campionati provinciali e regionali, la società del presidente Mauro Castracani torna nel volley che conta, con la prima squadra griffata Conero Eurosped Numana Blu che parteciperà al campionato di serie B2 nazionale che scatterà il prossimo 14 ottobre.

“In questi anni tuttavia non abbiamo perso tempo, tutt’altro – specifica il presidente della Conero – ricostruendo il settore giovanile, investendo su tecnici giovani e motivati che ci hanno consentito di raggiungere due finali nazionali e poter pensare di poter disputare il campionato di serie B2 con un gruppo di ragazze under che sono uscite dal nostro vivaio”. La squadra di B2 è allenata da Raffaella Cerusico, altra “canterana” doc ed alla festa non era l’unica. “Abbiamo chiesto di partecipare anche ad alcune ex giocatrici che sono state protagoniste del recente passato della Conero nel suo punto più alto, quello della serie A2: Eleonora Chiappa, Valentina Pettinari e Silvia Trillini” – ha detto il presidente. Dalle ex giocatrici è partito un messaggio al pubblico, “state vicino a queste ragazze perché hanno bisogno di voi e del vostro calore” ed alla squadra, “non scoraggiatevi di fronte alle sconfitte perché col lavoro, l’impegno e l’unità del gruppo potete togliervi tante soddisfazioni”.

Il sogno della società lo ha sintetizzato il Direttore Tecnico Bruno Petrella. “Sarebbe bello avere una ragazza anconetana proveniente dal nostro settore giovanile che arrivi nel palcoscenico più importante della massima serie e magari in nazionale”. Indispensabile il sostegno degli sponsor. Presenti Mario Pierangeli di Eurosped, Arturo Neumann di Numana Blu e Piero Bastiani di Cadland. Raggiante il presidente della Fipav Marche Franco Brasili. “Per uno nato in piazza Stamira come me, ritrovare Ancona nella pallavolo nazionale è motivo di grande orgoglio. Il capoluogo aveva bisogno di tornare protagonista e grazie al lavoro serio dei dirigenti oggi è possibile”. Da un anconetano all’altro, Fabio Sturani, responsabile della segreteria del presidente della giunta regionale, ricorda “la tradizione di una società che ha scritto tante pagine importanti anche se in tempi un po’ lontani che è tempo di aggiornare” e l’On. Emanuele Lodolini, deputato anconetano, che ha ricordato l’importanza di fare attività sportiva per i giovani “così da tenerli lontane da devianze come bullismo e cyber bullismo di cui ci siamo occupati in Parlamento. Complimenti alla società per il lavoro svolto, ed a tutte le famiglie dico che, nella settimana europea dello sport, da Ancona oggi parte un messaggio importante di cui tutti dobbiamo essere testimoni”. L’amministrazione comunale è stato rappresentato dal consigliere comunale Marcello Milani: “oggi è una giornata felice e di festa. La nostra città ha un legame speciale con la pallavolo”.

Presente anche Fabio Luna, presidente del Coni Marche, che ha elogiato il lavoro della società. “Conosco questi dirigenti, la serietà e l’impegno che mettono. Gestire una società sportiva non è un gioco Abbiamo anche esempi recenti di ciò che accade quando non si dimostra di non averne le capacità, ed il primo impegno deve essere sempre lo scudetto del bilancio”. Andrea Pietroni, presidente Fipav Ancona ha fatto i complimenti per l’atmosfera creata: “è bello ritrovare l’entusiasmo dei giorni migliori in questo impianto. Ancona è una piazza prestigiosa per la pallavolo”. Dopo la passerella per le iscritte al minivolley, la squadra under 13, under 14, under 16 e under 18 ed i rispettivi tecnici, è stata la volta della formazione di serie B2.

“Ho accolto una sfida stimolante – ha detto coach Cerusico – perché c’è tanto da lavorare ma con Nicola Bacaloni e tutto lo staff a partire dal preparatore atletico ed il fisioterapista stiamo facendo un grande lavoro. Le ragazze ci seguono e la società ci è sempre vicina. Manca poco all’esordio in campionato. Cercheremo di essere pronte fin dall’avvio”. Il campionato scatta il 15 ottobre in trasferta a Firenze. Primo impegno interno al Palasabbatini, sabato 21 ottobre alle 17.00 contro Castelbellino.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it