Valentino Rossi operato nella notte ad Ancona: intervento perfettamente riuscito

Valentino Rossi operato nella notte ad Ancona: intervento perfettamente riuscito

Il campione di Tavullia era rimasto coinvolto in un brutto incidente, giovedì pomeriggio, mentre si allenava, con la moto da enduro, a Parchiule, nei pressi di Borgo Pace

Valentino Rossi operato nella notte ad Ancona: intervento perfettamente riuscito Valentino Rossi operato nella notte ad Ancona: intervento perfettamente riuscito

Valentino Rossi operato nella notte ad Ancona: intervento perfettamente riuscitoANCONA – “Valentino sta bene e questa credo che sia la cosa più importante per noi e i tifosi”. Lo ha detto il professor Raffaele Pascarella, direttore dell”Unita” operativa di Ortopedia e Traumatologia nel corso della conferenza stampa all’ospedale di Torrette sulle condizioni di Valentino Rossi ricoverato per le frattura di tibia e perone riportate in un incidente di moto giovedì a Borgo Pace mentre si allenava. Intervento “perfettamente riuscito” questa notte nel reparto dove sono stati effettuati 1200 interventi chirurgici sui 2000 interventi di ortopedia e traumatologia svolti quest’anno nell’Azienda Ospedaliera Universitaria – Ospedali Riuniti di Ancona.

“E’ nostro gradito ospite” ha commentato il direttore generale Michele Caporossi rivolgendo i migliori auguri di una rapida guarigione al campione ringraziandolo per la fiducia riposta nella struttura “dall’offerta assistenziale di grande qualità e in crescita in termini di attrezzatura e personale.  Continueremo su questa strada per garantire sempre le adeguata risposte di salute”.

Valentino Rossi “si è procurato una frattura della gamba scomposta – ha specificato Pascarella – è entrato alle 2 di questa notte, lo abbiamo operato, l’intervento è durato circa un’ora. Resta in ospedale tre o quattro giorni, poi ce ne vorranno 30-40 di convalescenza, e dovrà fare fisioterapia in un centro di riabilitazione”. A Valentino è stato applicato un chiodo endomidollare in titanio che dovrebbe essere tolto non prima di un anno.

“Voglio tornare sulla mia moto il più presto possibile e farò del mio meglio perché ciò accada –  ha intanto annunciato il pilota in una nota Yamaha – Voglio ringraziare lo staff degli Ospedali Riuniti di Ancona, in particolare il professor Pascarella che mi ha operato”.

Valentino Rossi è rimasto coinvolto in un brutto incidente, giovedì pomeriggio, mentre si allenava, con la moto da enduro, a Parchiule, nei pressi di Borgo Pace. Secondo quanto si è appreso, su un tratto di strada sconnesso, la gamba destra del campione di Tavullia, è rimasta incastrata sotto una pietra. Immediatamente soccorso è stato inizialmente trasportato all’ospedale più vicino, quello di Urbino. Quasi subito, con un comunicato, il team del campione di Tavullia, aveva confermato la gravità dell’incidente che ha causato la frattura di tibia e perone.

“Dopo un infortunio subito in allenamento, con una moto enduro, al pilota di punta del team Movistar Yamaha MotoGp, Valentino Rossi, è stata diagnosticata – si legge nel comunicato ufficiale del team diffuso giovedì sera – la frattura della tibia e del perone della gamba destra. Il pilota italiano, di 38 anni, sarà sottoposto al più presto ad un intervento chirurgico. Un ulteriore bollettino medico sarà rilasciato in mattinata”.

Giovedì sera Valentino Rossi è stato quindi raggiunto all’ospedale di Urbino dal suo ortopedico di fiducia, il dottor Giannicola Lucidi, il traumatologo di fama internazionale che ha curato il campione di Tavullia dopo l’incidente al Mugello, e dirige l’Unità operativa di Ortopedia del presidio ospedaliero di Rimini. Nella tarda serata la decisione del trasferimento all’ospedale regionale di Torrette per essere sottoposto immediatamente (alle 2 è entrato in sala operatoria) ad un intervento chirurgico. Perfettamente riuscito secondo il prof. Raffaele Pascarella, direttore dell’Unità operativa di Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale marchigiano.

Nelle foto: il professor Raffaele Pascarella, direttore dell’Unità operativa di Ortopedia e Traumatologia, Michele Caporossi, Direttore Generale, Antonello Maraldo, Direttore Amministrativo dell’Azienda ospedaliera di Ancona

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it