Con una squadra giovane la Pallacanestro Pesaro vuol tornare grande

Con una squadra giovane la Pallacanestro Pesaro vuol tornare grande

Con una squadra giovane la pallacanestro Pesaro vuol tornare grande Con una squadra giovane la pallacanestro Pesaro vuol tornare grande Con una squadra giovane la pallacanestro Pesaro vuol tornare grande Con una squadra giovane la pallacanestro Pesaro vuol tornare grande Con una squadra giovane la pallacanestro Pesaro vuol tornare grande

di PAOLO MONTANARI

PESARO – Primo allenamento aperto al pubblico nel vecchio hangar di viale dei Partigiani, che speriamo al più presto possa divenire Palas Scavolini, per la V.L. Pallacanestro Pesaro. Dodici giocatori in campo e due in panchina. Insomma la squadra al completo sotto la guida attenta di Spiro Leka, Paolo Calbini e Galli, a cominciare a sudare e prendere confidenza con il parquet e poi tiri per tutti, sotto gli occhi attenti di molti tifosi accorsi sugli spalti per osservare i giovani giocatori biancorossi.

E tante scommesse su una squadra, che in ogni caso, dovrà disputare degnamente il campionato di A1. Il primo impegno quasi ufficiale sarà il 19 settembre con il Memorial Ford che si disputerà alle ore 21 a Campanara contro Reggio Emilia, che ha svenduto quasi l’intera squadra, ben 8 giocatori, fra cui Della Valle e Polonara. Una società che non naviga bene da un punto di vista dei bilanci, con un passivo di 700 mila euro. E se come ogni anno i tanti allenatori pesaresi dicono la loro, guardando indietro vi sono situazioni peggiori della nostra, come la cancellazione dalla piantina di basket city di una piazza storica come Caserta.

Ancora Pesaro non ha il mail sponsor, ma per l’inizio di campionato Ario Costa e il suo team sperano che finalmente si accenda quella speranza che per adesso tace. Intanto si fanno i nomi del capitano della squadra che per molti sarà Marco Cerone. Si puntano gli occhi su Dallas Moore, che dovrebbe essere il grande terminale offensivo della squadra. E’ difficile con un solo allenamento dare un giudizio. Un dato è certo ci troviamo di fronte ad una squadra molto giovane, ma i ragazzi sono determinati e attenti agli ordini del settore tecnico capitanato da Roberto Venerandi. Dopo le polemiche ormai sopite, perché Costa secondo il nostro modesto giudizio, sta facendo autentici miracoli, per realizzare una squadra con un budget inferiore dello scorso anno, sull’aumento degli abbonamenti, oggi è partita la campagna abbonamenti e sono previste agevolazioni per i giovani e gli universitari.

Nelle foto: alcuni momenti del primo allenamento

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it