A Mombaroccio aperte le celebrazioni per i 500 anni del voto della comunità al Beato Sante

A Mombaroccio aperte le celebrazioni per i 500 anni del voto della comunità al Beato Sante

La manifestazione si terrà dal 10 al 13 agosto, organizzata dalla Pro loco in collaborazione con il Comune, il Santuario del Beato Sante e varie associazioni, con i patrocini di Provincia, Regione e Unpli

MOMBAROCCIO – Si sono aperte a Mombaroccio le celebrazioni per i 500 anni del voto che la comunità del luogo fece al Beato Sante nel 1517, sotto la minaccia di distruzione del territorio da parte dei Della Rovere, in particolare Francesco Maria I. Le celebrazioni si svolgeranno dal 10 al 13 agosto, organizzate dalla Pro loco in collaborazione con il Comune, il Santuario del Beato Sante e varie associazioni, con i patrocini della Provincia di Pesaro e Urbino, della Regione Marche (Consiglio regionale) e dell’Unpli provinciale.

Il presidente della pro loco di Mombaroccio Damiano Bartocetti, nelle vesti del duca, insieme alla duchessa Maria Paolini ha acceso la miccia del cannone d’epoca che, con due colpi a salve, ha dato il via all’evento. Presenti il vice sindaco di Mombaroccio Mauro Ferri, il presidente del Gruppo giovanile della pro loco Alessandro Oliva e rappresentanti di varie associazioni, tra cui il presidente della Confcommercio Pesaro e Urbino Amerigo Varotti.  (g.r.)

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it