Istituzioni e imprese insieme per costruire una nuova scuola a Pieve Torina

Istituzioni e imprese insieme per costruire una nuova scuola a Pieve Torina

Connettere, integrare, costruire: un progetto di solidarietà per dare un futuro ai giovani della cittadina terremotata. Il nuovo plesso scolastico sarà pronto per l’inizio del prossimo anno scolastico

Istituzioni e imprese insieme per costruire una nuova scuola a Pieve Torina

PIEVE TORINA – “Grazie a questi imprenditori che hanno avuto la capacità di interagire  e “contaminare” le associazioni, gli enti, i privati, le amministrazioni locali, coinvolgendoli per questo progetto di solidarietà che ha avuto come finalità la costruzione di una scuola, fondamentale per la ricostituzione di una comunità”.

Così il Presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, che ha partecipato oggi a Pieve Torina ad un evento non comune, quello che ha visto la presentazione, in contemporanea, dei bilanci integrati di due aziende marchigiane che operano in settori diversi: la Boxmarche di Corinaldo e la Paradisi di Jesi. La scelta della location, così diversa dai luoghi in cui operano le due aziende, è dovuta al fatto che i loro rispettivi Presidenti, Tonino Dominici e Sandro Paradisi sono stati, insieme all’Art Director, Giuliano De Minicis della dmpconcept di Senigallia, i primi promotori di Succisa Virescit – Una scuola per i ragazzi di Pieve Torina. Un progetto di raccolta fondi che grazie alle numerose donazioni di privati, associazioni, enti e amministrazioni comunali è riuscito a raccogliere un primo e consistente finanziamento per la realizzazione di un plesso scolastico, di 1280 metri quadri, che sarà pronto  per il 12 settembre, inizio del prossimo anno scolastico.

“Anche il Consiglio regionale  – ha sottolineato  Mastrovincenzo nel suo intervento – si è attivato per fare squadra con tutti coloro che possono dare un contributo di qualità in questa difficile fase del post terremoto. Abbiamo avviato con le quattro Università Marchigiane una ricerca che possa indicarci nuovi sentieri di sviluppo per queste aree  e che potrà dare sollecitazioni importanti per le prossime future scelte della Assemblea legislativa e del Governo regionale. Il Consiglio ha poi approvato, di recente, una risoluzione che impegna la Giunta a sottoscrivere un Patto per lo sviluppo di questi territori con gli enti locali, le organizzazioni di categoria, i sindacali e le associazioni.”

Pieve Torina era rimasta esclusa dall’elenco delle nuove scuole. Con questa iniziativa di solidarietà sarà possibile realizzarla. Non sarà data solo una struttura ad una comunità ma soprattutto un luogo di formazione, di incontro e di crescita per le future generazioni che abiteranno questo territorio.

Numerosi gli interventi che si sono susseguiti nel campo sportivo, dal Sindaco Alessandro Gentilucci al Presidente dell’Anci Marche, Maurizio Mangialardi, dall’On Piergiorgio Carrescia al Segretario generale della Fim Cisl, Massimo Colombi, al sociologo dell’Università Cattolica, Osvaldo Danzi, dal filosofo funambolo Andrea Loreni al giornalista Giovanni Lanzone della Fondazione Italia patria della Bellezza.

La presenza di ospiti di rilievo nazionale, chiamati ad intervenire su temi non strettamente aziendali, filosofia, sociologia, bellezza, musica, è stata voluta per connettere conoscenze e tematiche in una rete virtuosa utile a fra crescere le persone e il territorio

L’iniziativa è stata introdotta dalle musiche del Maestro Roberto Lucanero.

Il progetto della scuola è stato realizzato dallo Studio Petrini Solustri, che ha donato il progetto, con la direzione tecnica del Settore Prevenzione e Protezione della Confederazione Nazionale Misericordie d’Italia.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it