Romina Pergolesi: “Risparmi del Consiglio regionale? Soldi negati ai soggetti affetti da patologie altamente invalidanti”

[themoneytizer id=17589-1]

Romina Pergolesi: “Risparmi del Consiglio regionale? Soldi negati ai soggetti affetti da patologie altamente invalidanti”

di ROMINA PERGOLESI*

ANCONA – Sulle pagine dei giornali di oggi campeggia in bella vista l’auto-elogio del Presidente Mastrovincenzo che si vanta di aver risparmiato 1.2 milioni di euro nella gestione 2016 del Consiglio regionale.

Ha un bel coraggio a vantarsi, se vediamo poi quei risparmi come verranno investiti. Nella discussione sul Rendiconto di martedì scorso infatti, in cui si è deciso come re-investire quei risparmi, avevo proposto un emendamento per impegnare risorse “per l’inserimento lavorativo dei soggetti affetti da patologie altamente invalidanti non finanziati da norme nazionali”.

L’emendamento è stato bocciato dalla maggioranza, che ha preferito stanziare i soldi per il Palazzo delle Marche. Per la maggioranza dunque, meglio spendere per mura e sassi, che per cittadini in difficoltà. I risparmi della politica (che potrebbero essere molti di più di 1,2 milioni se tutti i consiglieri si tagliassero gli stipendi come noi del Movimento chiediamo e facciamo) dovrebbero essere investiti a sostegno dello sviluppo della nostra Regione o a favore delle politiche di appoggio alle fasce più deboli, non certo per ristrutturare immobili che poi non sono neanche di proprietà della Regione.

*Consigliere regionale M5S – IV Commissione Sanità

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it