Al Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo erede

Al Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo erede

Maverick Vinales sarà quasi sicuramente il nuovo campione del mondo. Una giovane chef marchigiana (Sara Arduini di Montecalvo in Foglia) è la cuoca preferita dai piloti del circuito

Al Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo erede

Al Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo eredeAl Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo eredeAl Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo eredeAl Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo erede Al Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo erede Al Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo erede Al Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo erede Al Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo erede Al Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo erede Al Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo erede

Al Mugello Valentino Rossi ai piedi del podio, ora si cerca il suo erededi GIUSEPPE CRISTINI*

SCARPERIA – Il triplete che non ha realizzato la Juve,  lo regala il Mugello.

Un tono composto,  ha accompagnato oggi tutto il gran Premio d’Italia al Mugello, sia in sala stampa, sia sul prato. E’ ancora troppo vivo il doloroso episodio della notte, a Londra. Non c’è voglia di esultare e tutti i passaggi sono super controllati.

E’ difficile per me raccontare un Gran Premio,  che comunque ha mantenuto le attese, di spettacolo e velocità. Parlerò dunque di ricordi e di valori. Bellissimo il gesto di Andrea Iannone, che dedica un  casco, con grafica personalizzata al compianto  Nichy Hayden.

E’ un gesto d’onore, verso questo campione, che ci ha lasciato di fronte ad uno sport, che sta cercando sempre più, un degno erede alla figura di Valentino Rossi.

Sarà Morbidelli,  sarà Fenati, o chi altri ancora?   Certo è che di fronte a tanto agonismo,  ho salutato con piacere una giovane chef marchigiana: Sara Arduini “figlia d’arte”  di Montecalvo in Foglia, vicino ad Urbino.

Sara nel Motomondiale, è la  cuoca preferita da tanti piloti.

“La mia ci dice Sara,  è una professione impegnativa ma esaltante. Questo mondo del Moto GP è vibrante e ci tiene sempre vivi. Il difficile non è cucinare per i piloti, ma  tenere certi ritmi. Si lavora tanto ma c’è tanta soddisfazione”.

“In questi circuiti vedi passare il mondo, e  per una giovanissima come me, questo è un grande traguardo”.

Pasta in bianco e petto di pollo, così mangiano i piloti,  ma per noi del Team – continua Sara –  “due  buone fette di porchetta nostrana non mancano mai”.

Tornando al circo mondiale, devo dire che la  compostezza nel paddok è  stata totale,   e non ricordo da tempo di aver partecipato ad un evento mondiale con così tanto sconforto.

Vincono gli italiani al Mugello:  Migno,  Pasini e Dovizioso;  non vince Valentino, ma i giovani italiani fanno ben sperare: Migno,  Di Giannantonio e Morbidelli.

Io punto molto su Romano Fenati, anche se ancora sono tante “le pagnotte”  che dovrà  mangiare per arrivare ad emulare il VR 46.

Ma  tantissimi  tifosi,  sperano che l’erede del Campionissimo sia il fratello Luca Marini.

E noi, in attesa del successore di Valentino Rossi, ci permettiamo di fare una previsione. il nuovo campione del mondo sarà Maverick Vinales.

*Narratore del gusto e della bellezza

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it