Quale futuro per il trasporto pubblico locale? Boris Rapa chiede alla Giunta regionale di far chiarezza

Quale futuro per il trasporto pubblico locale? Boris Rapa chiede alla Giunta regionale di far chiarezza

ANCONA – Il consigliere Boris Rapa – gruppo Uniti per le Marche- ha presentato un’interrogazione sul tema del Trasporto Pubblico Locale (TPL).

L’ interrogazione è volta a conoscere che tipo di iniziative intende adottare la giunta regionale rispetto a due importanti fatti che si sono verificati in questo ultimo periodo.

Il primo è il parere del CAL che pur dando un parere favorevole ed articolato, ha espresso molte e qualificate ossservazioni  che mettono in forse una parte consistente dell’ impostazione adottata dalla giunta regionale in riferimento alle prossime gare d’appalto in ambito TPL.

Il secondo è il recente decreto adottato dal governo, nel quale sono stati inseriti alcuni articoli che potrebbero mettere in crisi la struttura economico – organizzativa del TPL nelle Marche con grave svantaggio per gli utenti, infatti, impone in maniera perentoria di effettuare le gare d’ appalto entro il 2017, pena la progressiava riduzione dei finanziamenti statali. Il secondo aspetto riguarda il raggiungimento di obiettivi importanti sul numero di  passeggeri trasportati che, se non raggiunti, potranno significare una forte riduzione dei trasferimenti statali alla regione Marche.

Il consigliere Rapa si è mostrato pertanto preoccupato per una situazione  che potrebbe penalizzare gli utenti del TPL marchigiano e in tal senso, con  l’interrogazione intende sollecitare la giunta regionale ad interventi tempestivi e urgenti, per far fronte ad una situazione che vede già le Marche svantaggiate nel percepire la quota di finanziamenti statali previsti rispetto alle altre Regioni.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it