“I parchi rappresentano un indispensabile patrimonio da tutelare e valorizzare”

 

“I parchi rappresentano un indispensabile patrimonio da tutelare e valorizzare”

Le Marche contano 2 parchi nazionali, 1 parco interregionale, 3 parchi regionali, 3 riserve statali e 3 regionali per un totale di oltre 38mila ettari di superficie tutelata; quest’anno vengono celebrati i 30 anni dell’istituzione del Parco Regionale del Conero e i 20 anni del Parco Gola della Rossa e di Frasassi. Per Legambiente sono anche “un’opportunità di crescita per tutto il territorio”

ANCONA – Oggi viene celebrata in tutta Europa la Giornata Europea dei Parchi. Si rinnova, infatti, l’iniziativa della Federazione Europea dei Parchi (EUROPARC) per ricordare il giorno in cui, nell’anno 1909, venne istituito in Svezia il primo parco europeo. “Changing climate, changing parks”, ovvero il rapporto tra cambiamenti climatici e aree protette, è il filo conduttore delle iniziative che, in particolare nel nostro Paese, si svilupperanno durante un’intera settimana durante la quale saranno programmati incontri, escursioni, mostre ed attività ambientali.
Un’occasione importante per ricordare che i parchi svolgono un ruolo fondamentale nella tutela della biodiversità e nella salvezza della vita dell’intero pianeta, oltre ad essere una straordinaria risorsa per l’economia di qualità e attenta al territorio.

Le Marche contano 2 parchi nazionali, 1 parco interregionale, 3 parchi regionali, 3 riserve statali e 3 regionali per un totale di oltre 38mila ettari di superficie tutelata; quest’anno vengono celebrati i 30 anni dell’istituzione del Parco Regionale del Conero e i 20 anni del Parco Gola della Rossa e di Frasassi.
Una giornata di celebrazione delle aree protette, quindi, ma anche un’occasione per riflettere sullo stato attuale della programmazione, gestione e controllo delle aree protette delle Marche ma anche dei territori adiacenti ai parchi, come la recente proposta di legge (n.109/2017) che, attraverso la razionalizzazione dei confini del Parco Regionale Gola della Rossa e di Frasassi e la creazione di un ente di gestione unico per il Parco stesso e per la Riserva Naturale Regione del Monte San Vicino e del Monte Canfaito, farebbe nascere un’area protetta di grande valore ambientale e potenzialità di sviluppo socio-economico a tutela del comprensorio Frasassi – San Vicino.

“In occasione di questa ricorrenza vogliamo ribadire l’importanza, le ricchezze e le potenzialità delle aree protette per tutte le Marche, sia quelle esistenti che quelle ancora non istituite – ha dichiarato Francesca Pulcini, presidente di Legambiente Marche –. Riteniamo, infatti, incomprensibile la mancata istituzione dell’Area Marina Protetta del Conero che potrebbe rappresentare un’occasione di valorizzazione delle ricchezze del nostro mare oltre che un’importante opportunità di crescita di un turismo attento che ancora non riusciamo ad attrarre. Crediamo, inoltre, che l’ampliamento dell’area del Parco Gola della Rossa e di Frasassi possa rappresentare un potenziamento dell’area montana e delle filiere positive per la gestione dell’Appennino. Ci auguriamo che la Regione e gli enti locali, di cui le aree protette sono strumento di gestione e raggiungimento di obiettivi, non vogliamo sprecare queste opportunità e che, anzi, da qui possa ripartire una nuova fase della gestione dei parche che in questi ultimi anni hanno visto uno stallo negli investimenti e nelle prospettive. Tutto questo considerando anche che in questi mesi si sta discutendo in Parlamento la revisione delle legge 394/91 che regolamenta le aree protette nazionali e, quindi, un confronto e nuove proposte sui parchi regionali può rappresentare un’occasione di dibattito e di crescita per tutto il settore connesso. La tutela e l’ampliamento della aree protette non possono che rappresentare un’opportunità di crescita sana, legata alle identità locali, al potenziamento dei saperi territoriali e alla valorizzazione delle comunità residenti”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: