I Paesi del Sud Est asiatico sempre più interessati alle Marche

 

I Paesi del Sud Est asiatico sempre più interessati alle Marche

Alcuni ambasciatori dell’Asean in Italia sono stati ricevuti in Regione da Ceriscioli e Bora. Cao Chinh Thie (Vietnam): “Qui anche per la vicenda del terremoto. Vogliamo conoscere una regione importante dell’Italia centrale”

ANCONA – “Auspichiamo di aprire alcune delle strade tracciate oggi, per percorrerle insieme”. Dalla conclusione del presidente Luca Ceriscioli, è venuta la disponibilità ad avviare un percorso di collaborazione tra le Marche e i Paesi Asean: l’organizzazione politica, economica e culturale del Sud est asiatico che racchiude dieci Paesi, con una popolazione di oltre 630 milioni di abitanti (8 per cento di quella mondiale) e un tasso di crescita del 5 per cento negli ultimi anni. Accompagnata dal senatore Francesco Verducci e guidata dall’ambasciata del Vietnam, una delegazione di sei ambasciatori Asean in Italia (Indonesia, Malesia, Birmania, Filippine, Tailandia e Vietnam) è stata ricevuta in Regione dal presidente Ceriscioli e dall’assessore all’Internazionalizzazione Manuela Bora.

La visita è coincisa con il 50esimo dell’Asean e con la prima uscita istituzionale della nuova ambasciatrice dell’Indonesia, Esti Andayani. L’ambasciatore del Vietnam, Cao Chinh Thie,  ha sottolineato che “uno dei motivi che ci hanno spinto a organizzare l’incontro è stata la vicenda del terremoto che ha devastato l’Italia centrale. L’Asean è una realtà sempre più importante sul piano geopolitico e ha avviato partnership strategiche anche con l’Unione europea. Vogliamo scoprire le Marche perché intendiamo promuovere collaborazioni con una regione importante del Centro Italia”. Ceriscioli ha ringraziato la delegazione per aver scelto le Marche e presentato le peculiarità produttive e culturali regionali. Ha auspicato che dall’incontro possano svilupparsi rapporti di amicizia e cooperazione, con l’obiettivo di rafforzare le relazioni con i Paesi Asean.

“Siamo interessati a creare  tutte le opportunità che consentano alle imprese e ai cittadini dei nostri territori di intrecciare le loro aspirazioni e i loro interessi”, ha concluso il presidente. L’’assessore Bora ha ribadito che le Marche guardano “ai mercati maturi e a quelli emergenti. L’internazionalizzazione è la via maestra da seguire per una ripresa delle nostre aziende. Perché questo avvenga, è necessario un gioco di squadra e uno sforzo congiunto che, dopo questo incontro, sembrano pienamente concretizzarsi”.

Il senatore Verducci ha parlato delle Marche come di una delle realtà più importanti a livello economico, manifatturiero e commerciale. Ha sottolineato che i Paesi Asean svolgono “un ruolo geopolitico fondamentale per la lotta al terrorismo, per la sicurezza militare del pianeta, per la convivenza civile tra i popoli”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it