I 5 milioni donati dai russi di Rosneft fondamentali per ricostruire l’ospedale di Amandola danneggiato dal sisma

 

I 5 milioni donati dai russi di Rosneft fondamentali per ricostruire l’ospedale di Amandola danneggiato dal sisma

ANCONA – “Grazie alla società Rosneft per l’importante donazione. Un contributo di 5 milioni di euro che ci permetterà di costruire il nuovo ospedale di Amandola danneggiato dal sisma.

La giunta regionale ha già approvato lo schema di contratto che stabilisce la destinazione della somma e rende effettiva la donazione. La ricostruzione delle strutture sanitarie – ha detto il presidente della Regione Luca Ceriscioli – ha carattere prioritario per la ripresa dei luoghi colpiti dal sisma. Un ringraziamento va al governo e al premier Gentiloni per avere reso possibile questa donazione”.

Nella foto: l’amministratore delegato della società petrolifera russa Rosneft, Igor Ivanovich Sechin

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it