La compagnia petrolifera russa Rosneft ha donato alle Marche 5 milioni di euro: saranno utilizzati per la costruzione di un nuovo ospedale ad Amandola

La compagnia petrolifera russa Rosneft ha donato alle Marche 5 milioni di euro: saranno utilizzati per la costruzione di un nuovo ospedale ad Amandola

Nella foto: l'amministratore delegato di Rosneft

ANCONA – La Regione Marche destinerà una consistente donazione ricevuta da una società petrolifera russa alla costruzione di un nuovo ospedale nel comune di Amandola. La compagnia petrolifera Rosneft ha donato 5 milioni di euro, la donazione maggiore ricevuta fino a oggi, per contribuire alla ricostruzione post sisma e la giunta riunita questa mattina a palazzo Raffaello  ha approvato lo schema di contratto che stabilisce la destinazione della somma e rende effettiva la donazione. Il sindaco di Amandola Adolfo Marinangeli ha immediatamente espresso grande soddisfazione per la notizia.

“La ricostruzione delle strutture sanitarie – ha detto il presidente Luca Ceriscioli – ha carattere prioritario per la ripresa dei  luoghi colpiti dal sisma”. “Siamo molto soddisfatti – ha commentato l’assessore Fabrizio Cesetti – perché le preoccupazioni segnalate sul futuro dell’ospedale di Amandola subito dopo il sisma sono ora totalmente superate”.

Nelle foto: l’amministratore delegato della società petrolifera russa Rosneft, Igor Ivanovich Sechin

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: