Il terremoto non dà tregua: altre tre scosse mettono a dura prova le Marche

Il terremoto non dà tregua: altre tre scosse mettono a dura prova le Marche

In tutta la regione sono state prontamente evacuate, in via precauzionale, quasi tutte le scuole

Il terremoto non dà tregua: altre tre scosse mettono a dura prova le MarcheANCONA – Come se non bastasse la neve, il vento, la pioggia. La terra continua a tremare. E lo fa in maniera insistente e, purtroppo, sempre più forte. Questa mattina sono state registrate altre tre scosse. La prima, di magnitudo 5.3, secondo le prime stime dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), è stata avvertita alle 10.25, con epicentro tra L’Aquila e Rieti, nel Comune di Montereale..
Alle 11.14 si è quindi verificata un’altra scossa, di magnitudo 5.4,seguita alle 11.26 da una terza scossa di 5.3,sempre con epicentro nell’Aquilano. Le scosse sono state chiaramente avvertite in tutto il centro Italia. Comprese le zone già ripetutamente colpite dal terremoto che dal mese di agosto sta mettendo a dura prova tante persone.

Nelle Marche molte le scuole sono state subito evacuate in via precauzionale, mentre i tecnici di Comuni e Province hanno subito avviato i controlli degli edifici. Anche perché le scosse sono state distintamente avvertite anche lungo la fascia costiera.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it