Nelle Marche cresce la disoccupazione, Jessica Marcozzi sollecita un intervento della Regione

Nelle Marche cresce la disoccupazione, Jessica Marcozzi sollecita un intervento della Regione

di JESSICA MARCOZZI*

ANCONA – La nostra Regione sta crollando sotto i colpi della disoccupazione e l’Amministrazione regionale non prevede alcun fondo o stanziamento per favorire il lavoro, soprattutto giovanile e femminile. Nessun piano o programmazione ma solo contributi a pioggia a associazioni varie quando, invece, i nostri conterranei si ritrovano ad avere serie difficoltà ad arrivare a fine mese per mancanza di un lavoro. E’ ora che la politica di Centrosinistra la smetta di occuparsi solo dei suoi interessi in barba alle difficoltà della collettività. Nelle Marche insistono, infatti, circa 68 mila disoccupati. I dati Istat rielaborati dalla Regione Marche sul terzo trimestre 2016 rispetto allo stesso periodo 2015 forniscono un quadro drammatico in merito all’occupazione nella nostra Regione con un calo del 6,5% di assunzioni (pari a circa 114 mila persone) rispetto al 2015. E, purtroppo, fatto gravissimo, l’Amministrazione non sta facendo nulla per sostenere e favorire l’occupazione, la crescita economica e il rilancio del tessuto aziendale marchigiano. Nel bilancio non figurano stanziamenti per l’occupazione o sostegni alle aziende. Un atteggiamento inaccettabile. Per questo motivo chiederò spiegazioni all’Amministrazione con un’interrogazione consiliare.

*Consigliere regionale delle Marche – Capogruppo di Forza Italia

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: