Concerto di Capodanno a Fano e a Pesaro con la Sinfonica 3.0 Rossini

Concerto di Capodanno a Fano e a Pesaro con la Sinfonica 3.0 Rossini

di PAOLO MONTANARI

PESARO – Anche quest’anno la Sinfonica 3.0 Rossini, farà gli auguri al pubblico fanese e pesarese con il concerto di Capodanno al teatro della Fortuna di Fano e al teatro Rossini di Pesaro, il primo gennaio, rispettivamente alle 17,15 e alle 21,15 verrà eseguito un repertorio molto ricco, con l’Orfeo nero di Offenbach e l’atteso Bolero di Ravel e in qualità di solista, la flautista Elena Giri. Direttore d’orchestra Daniel Agiman. Ma in realtà sono dieci gli appuntamenti musicali della Sinfonica 3.0 Rossini che avrà soprattutto un ruolo di protagonista insieme alla Form, l’orchestra sinfonica delle Marche. Dunque sarà per il 2017 una stagione della musica orchestrale, dove i giovani musicisti,fanesi si affiancheranno a grandi musicisti di fama internazionale e dove il proverbiale campanilismo fra Pesaro e Fano, sarà superato per amore della musica.La seconda data in programma sarà l’11 gennaio con un repertorio dedicato a Haydn e diretto da Hubert Soudant, direttore principale della Form. Un concerto molto atteso a Fano,

Il concerto fa parte di un progetto pluriennale sul classicismo viennese, che nonostante passino i secoli, ha migliaia di persone appassionate di questo genere musicale. Il 17 febbrario al teatro della Fortuna, sarà la volta di un programma eseguito dalla Form e dedicato a Beethoven e interpretato dalla celebre violinista giapponese Yuzuko Horigome. Sabato 25 febbraio sarà la volta della Rossini Pop Orchestra diretta da Roberto Molinelli, con un concerto dedicato a Mina,stasera sono qui, di cui in questi giorni si sta ottenendo un’audizione per la voce solista al teatro la Fortuna di Fano. Il programma prosegue il 3 marzo con il terzo ed ultimo appuntamento della stagione con gli autori del classicismo interpretati da Soudant, da Schubert fino alla Sinfonia n.e Eroica di >Beethoven. Il 24 marzo torna il geniale violinista serbo Stefan Milenkovich e il 21 aprile saranno esegiti nella prima versione per coro, soli, due pianoforti,percussioni e coro di otto voci bianche, I Carmina Burana. Sul podio Mirca Rosciani Maestro del Coro del Teatro della Fortuna, al suo debutto in questo teatro come direttore. Il 27 aprile sarà la volta di Sheherazade al gran completo. Un brano musicale grandioso, con sessanta elementi che eseguiranno la suite sinfonica ispirata alle Mille e una notte. Verrà eseguita anche una chicca musicale: la Settima alba di Ritz Ortolani. Venerdì 19 maggio, un gradito ritorno con il baritono, Nicola Alaimo, in un recital dedicato a Giuseppe Verdi. Il 2 giugno nella Sala Verdi, verrà proposto fuori abbonamento il Gloria di Vivaldi: l’organico prevede un coro a quattro parti, due soprani, un contralto, oboe, tromba, archi e basso continuo. I concerti nei giorni feriali si terranno alle 21 e nei giorni festivi alle 17.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it