Terremoto, le proposte dei GD per aiutare gli studenti dell’Università di Macerata

Terremoto, le proposte dei GD per aiutare gli studenti dell’Università di Macerata

Sono state presentate al Magnifico Rettore Francesco Adornato per riuscire a superare i tanti disagi

MACERATA – Dai Giovani democratici delle Marche riceviamo: “Il Sisma che ha colpito il nostro territorio, negli ultimi mesi, ha creato gravi disagi agli studenti di ogni ordine e grado presenti nelle Marche e non. In queste settimane stiamo collaborando e discutendo costantemente con tutti gli enti preposti al fine di trovare le migliori soluzioni per gli studenti e per la tranquilla prosecuzione del loro percorso accademico. In questo quadro, abbiamo presentato al Magnifico Rettore dell’Unimc / Università degli Studi di Macerata, Francesco Adornato, alcune proposte per aiutare gli studenti.

Le richieste sono:
– l’esonero dalle tasse universitarie in una misura non inferiore al 50% per gli studenti residenti e anche per gli studenti solamente domiciliati nelle zone comprese nel cosiddetto “Cratere” indicato dal Commissario Straordinario, Vasco Errani, sia per l’anno accademico in corso 2016/2017 che per l’anno 2017/2018.

– un contributo pari a non meno di 200 euro per tutti gli studenti che sottoscriveranno un contratto di locazione di almeno 10 mesi presso un’abitazione privata a Macerata. Questo per incentivare le immatricolazioni, evitare la desertificazione della città e per contrastare ulteriormente il business degli affitti in nero.

– dare possibilità straordinarie e aggiuntive per sostenere gli esami di profitto nella seconda parte dell’anno accademico in corso. Per evidenti motivi oggettivi di organizzazione e per motivi soggettivi di assoluta mancanza di concentrazione, il tempo perso è stato ed è moltissimo, e ciò avrà forti ripercussioni sul rendimento a breve e medio periodo. È necessario dunque lanciare un segnale forte ad un’esigenza diffusa, per cui l’Università non lascerà indietro i propri studenti in quella che è l’attività basilare, lo studio e il superamento degli esami di profitto.

Queste sono le richieste dei Giovani Democratici delle Marche, le quali speriamo vengano accolte al più presto per garantire il normale svolgimento dell’anno accademico e per assicurare tranquillità agli studenti, in questa situazione così critica.
Vogliamo inoltre ricordare e ringraziare tutti gli Enti e le Organizzazioni che nelle settimane passate si sono adoperati per risolvere l’emergenza nel nostro territorio. Pensiamo all’Ingegnere gratuito a disposizione degli studenti per le verifiche sulle abitazioni, ai servizi di consulenza psicologica, all’esonero totale dalle tasse per gli studenti residenti in abitazioni dichiarate inagibili nonché alle richieste di un fondo straordinario per il patrimonio edilizio e di un contributo di 1000 euro a studente, inoltrate al MIUR Social e discusse nella recente visita del Ministro Stefania Giannini a Macerata”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: