Sabato a Roma il professor Armando Ginesi sarà insignito del titolo di “Patrizio Bizantino”

Sabato a Roma il professor Armando Ginesi sarà insignito del titolo di “Patrizio Bizantino”

ANCONA – Sabato 12 novembre, presso la Basilica di San Vitale, in via Nazionale a Roma, il critico d’arte marchigiano prof. Armando Ginesi, già Ordinario di Storia dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata e Console Emerito della Federazione Russa in Italia, per i meriti acquisiti in ambito giornalistico, storico-artistico e diplomatico nel corso della sua lunga carriera professionale nonché per le sue doti morali e civiche, riceverà il titolo di “Patrizio Bizantino” dalla casata Reale e Imperiale Picco Lavarello Lascaris Comneno Paleologo Obrenovic di Costantinopoli e Serbia, il cui massimo rappresentante Principe Luigi Maria Picco di Montenero e Pola (per discendenza del ramo serbo, ultimo erede dell’Imperatore Costantino il Grande, vissuto nel IV secolo d.C.) glielo conferirà, alla presenza di autorità religiose, nobiliari, diplomatiche e militari, con facoltà di trasmetterlo ai propri eredi diretti, sia in linea maschile che femminile.

Nella circostanza, anche il figlio del prof. Ginesi, Avvocato Marco, succeduto al padre nell’incarico di Console Onorario della Federazione Russa di Ancona, riceverà il grado di Grande Ufficiale ad Honorem del Sacro Ordine Imperiale Militare Nemagnico Angelico Costantiniano di San Giorgio e Santo Stefano di Rito Orientale.

I due illustri personaggi saranno accompagnati dall’Avv. Iacopo Casini Ropa, Segretario Generale dell’Associazione Amici dell’Italia e della Russia e dal Cav. Renato Barchiesi, Coordinatore della Segreteria Consolare di Ancona.

La solenne cerimonia avrà luogo, alle ore 16, alla presenza di Sua Eminenza il Cardinale Velasio De Paolis, Presidente Emerito della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede e Priore Generale dell’Ordine sopra citato, il quale concelebrerà una solenne Liturgia con i Consiglieri Spirituali Costantiniani.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it