È morto a Tavullia il giornalista Antonio Ricci, fondatore della stampa agricola

È morto a Tavullia il giornalista Antonio Ricci, fondatore della stampa agricola

È morto a Tavullia Antonio Ricci, fondatore della stampa agricola

TAVULLIA – È morto a Tavullia, dove risiedeva da molti anni, il giornalista Antonio Ricci. Aveva 80 anni. Laureato in scienze agrarie, ha svolto tutta la sua professione nella stampa specializzata del settore agricolo e agroalimentare, dirigendo diversi periodici, soprattutto della casa editrice Edagricole.

Nel 1963 fu tra i fondatori dell’Associazione nazionale stampa agricola di cui rimase a lungo vice presidente e nel 1975 fu ideatore e cofondatore dell’Associazione interregionale Emilia-Romagna – Marche dei giornalisti del settore agroalimentare.

Autore di numerosi libri, quali “Olio e salute”, “Oleum”, Olivicoltura”, era presidente del comitato scientifico del mensile “Olivo e Olio” e fino all’ultimo è stato uno dei principali collaboratori del settimanale “L’Informatore agrario”. Nel 2009 l’Ordine dei giornalisti delle Marche lo aveva premiato con la medaglia d’oro per i 40 anni di attività. La notizia della sua morte è stata data oggi da Roberto Zalambani, segretario nazionale dell’Unaga, l’Unione nazionale dei giornalisti del settore agricoltura, agroalimentare e ambiente.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: