Terremoto, tra le iniziative di UniCredit, un conto speciale per la Caritas

Terremoto, tra le iniziative di UniCredit, un conto speciale per la Caritas

Continua la raccolta di fondi per le popolazioni colpite dal sisma

Terremoto, tra le iniziative di UniCredit, un conto speciale per la CaritasANCONA – Una nuova iniziativa si aggiunge a quelle create da UniCredit per l’emergenza sisma; in collaborazione con Caritas Italia il Gruppo Bancario ha organizzato una raccolta fondi in favore delle popolazioni colpite dal terremoto che ha devastato ampie aree dell’Italia centrale. Il ricavato verrà utilizzato per far fronte alle prime urgenze e ai bisogni essenziali delle famiglie coinvolte.

E’ possibile donare con bonifico sull’ IBAN IT10K0200805206000104429310 intestato a “CARITAS ITALIANA EMERGENZA TERREMOTO CENTRO”.

La donazione:

  • non prevede alcuna commissione o spesa se effettuata presso qualunque agenzia UniCredit o se eseguita con addebito su conto UniCredit
  • è fiscalmente deducibile e non è necessario, a tal fine, indicare specifica causale di bonifico (sarà sufficiente utilizzare la ricevuta del bonifico)
  • non prevede l’applicazione di commissioni o spese a carico del beneficiario

Anche il canale ATM UniCredit è stato reso operativo per donare direttamente tramite Bancomat.

La raccolta fondi si aggiunge al plafond da 250 milioni messo a disposizione da UniCredit per l’erogazione di finanziamenti finalizzati al ripristino degli immobili colpiti ed alla ripartenza delle attività imprenditoriali, a condizioni agevolate. In particolare, per far fronte alle prime esigenze di liquidità delle famiglie, verranno rese disponibili, per i clienti delle agenzie nelle zone colpite, linee di credito a tasso zero per i primi 12 mesi.

Tra le iniziative predisposte, UniCredit ha inserito anche una moratoria di 12 mesi sulle rate dei prestiti alle Imprese nelle zone colpite e sui mutui in essere sugli immobili delle famiglie che hanno subìto danni in seguito al fortissimo evento sismico.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it