Il sindaco di Sòfia ad Osimo per la firma del gemellaggio tra le due città

Il sindaco di Sòfia ad Osimo per la firma del gemellaggio tra le due città

Il sindaco di Sòfia ad Osimo per la firma del gemellaggio tra le due città

OSIMO – Yordanka Fandakova, prima donna a ricoprire la carica di sindaco della capitale bulgara, e il sindaco di Osimo, Simone Pugnaloni, hanno detto sì. Il gemellaggio fra le due città è stato ufficialmente sottoscritto, con una cerimonia che ha avuto luogo presso la Sala Maggiore del Comune di Osimo, alla presenza dell’Ambasciatore di Bulgaria in Italia, Raykov Marin, dell’assessora regionale  Manuela Bora, e del vescovo  di Sòfia nonché primate della chiesa bulgara, Christo Projkov.  Presente alla cerimonia anche l’On. Emanuele Lodolini. Un grande passo verso una dimensione europea per la città di Osimo. Il gemellaggio con Sòfia, sottoscritto con l’approvazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero degli Affari Esteri,  apre di fatto un canale di comunicazione istituzionale diretto con la Bulgaria. Dati Istat e dell’Istituto del Commercio Estero alla mano,  le Marche vantano un ottimo flusso di prodotti commerciali in esportazione verso questa regione europea.  

Alla cerimonia, per volere del sindaco Pugnaloni, erano presenti le migliori eccellenze imprenditoriali del territorio osimano, che nell’occasione hanno  potuto dialogare personalmente con l’ambasciatore Raykov Marin,  e cogliere così le opportunità offerte dal mercato bulgaro, attualmente in forte espansione.  “In un’epoca di difficile coesione sociale, in cui c’è tanto bisogno di pace – ha dichiarato il Sindaco di Osimo durante la cerimonia –, noi siamo qui a celebrare il nobile sentimento dell’amicizia”.Il primo passo per concretizzare il gemellaggio sarà a favore della pubblica istruzione. I due sindaci sono già al lavoro per organizzare scambi culturali per gli studenti delle scuole medie superiori.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it