Un brutto infortunio costringe Gianmarco Tamberi a dire addio alle Olimpiadi di Rio

Un brutto infortunio costringe Gianmarco Tamberi a dire addio alle Olimpiadi di Rio

Un brutto infortunio costringe Gianmarco Tamberi a dire addio alle Olimpiadi di Rio

Per il ventiquattrenne campione marchigiano salto record durante il meeting di Montecarlo, poi la lesione del legamento deltoideo della caviglia sinistra che lo costringerà ad un lungo stop

Un brutto infortunio costringe Gianmarco Tamberi a dire addio alle Olimpiadi di Rio

Un brutto infortunio costringe Gianmarco Tamberi a dire addio alle Olimpiadi di Rio

Un brutto infortunio costringe Gianmarco Tamberi a dire addio alle Olimpiadi di Rio

 

ROMA – E’ finito il sogno olimpico del campione del mondo indoor e d’Europa . Gianmarco Tamberi. Dopo la vittoria con record italiano assoluto a 2,39 e l’infortunio alla caviglia sinistra che giovedì sera l’ha visto uscire in barella dal meeting Herculis di Montecarlo, il 24enne saltatore in alto delle Fiamme Gialle è stato visitato questa mattina, presso il Policlinico San Matteo di Pavia, dal professor Francesco Benazzo, assistito da due componenti dello staff sanitario azzurro, il professor. Franco Combi e la dottoressa Antonella Ferrario. La risonanza magnetica (operata dal dottor Sammarchi) a cui si è sottoposto Gianmarco Tamberi, ha evidenziato una lesione parziale – valutata di grado “subtotale” – del legamento deltoideo della caviglia sinistra, pur in assenza di lesioni ossee. Un infortunio che, purtroppo, cancella ogni ipotesi di partecipazione ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro (il 14 agosto è il giorno della qualificazione).
Nelle prossime ore, la decisione sulla terapia: l’alternativa è tra l’intervento chirurgico (che potrebbe essere eseguito sempre a Pavia, dal professor Benazzo, ad inizio settimana) e una procedura di natura “conservativa” (meno impattante, ma ovviamente più rischiosa sul lungo periodo).
Parole di vicinanza a Tamberi sono state espresse dal presidente della Fidal, Alfio Giomi: “Credo di interpretare il sentimento di chiunque ami lo sport, dicendo che ci sentiamo tutti vicini a Gianmarco. Non è solo uno straordinario campione, ma sempre di più, con il suo talento, la sua energia, il suo esempio, l’uomo simbolo dell’atletica italiana. Lo è oggi, e, ne sono certo, lo sarà ancora per moltissimo tempo”.
“Svegliatemi da questo incubo… Ridatemi il mio sogno, vi prego…”. Gianmarco Tamberi ha affidato ad un post su Instagram tutta la sua delusione per l’infortunio alla caviglia che lo costringerà a saltare le Olimpiadi del prossimo agosto. ”Tutti questi anni solo per quella gara – ha scritto il primatista italiano del salto in alto – tutti questi sacrifici solo per quel giorno…vorrei dirlo, vorrei urlarlo che tornerò più forte di prima, ma ora davvero riesco solo a piangere! Addio Rio, addio mia Rio”.
‘#ForzaGIMBO @gianmarcotamberi tornerai a volare e farci sognare. Le Marche sono con te #orgogliomarche” Lo scrive su Twitter il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, commentando l’infortunio subito dal saltatore di Offagna Gianmarco Tamberi, che si è infortunato seriamente e dovrà rinunciare alle Olimpiadi di Rio.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: