Tunisino arrestato al porto di Ancona per spaccio di droga

Tunisino arrestato al porto di Ancona per spaccio di droga

Nuova operazione dei carabinieri della Tenenza di Falconara

Tunisino arrestato al porto di Ancona per spaccio di droga

ANCONA – I carabinieri della Tenenza  Falconara M.ma, nella mattinata di martedì, hanno tratto in arresto un tunisino per spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, F.R., 46enne, è una vecchia conoscenza dei militari della Tenenza che, nel corso dell’ultimo anno lo avevano già tratto in arresto per ben 4 volte, sempre per spaccio di droga.

L’operazione ha avuto luogo all’interno del porto di Ancona dove il tunisino è solito trascorrere la giornata e gestire i suoi traffici illeciti. I militari tenevano l’uomo nel mirino già da diversi giorni, avendo notato che lo stesso veniva raggiunto frequentemente da diverse persone per rapidi incontri. Visti i precedenti gli investigatori hanno intuito che dietro a queste numerose visite, potessero celarsi cessioni di “fumo”. L’uomo peraltro aveva tentato di mascherare le sue attività illecite allestendo un banchetto di vendita di pesce, proprio nei pressi dell’ingresso dell’area portuale ma ai carabinieri sono bastati pochi servizi per verificare che la merce del tunisino più richiesta non erano i prodotti ittici bensì le sostanze psicotrope.

Dopo avere monitorato diversi scambi sospetti, i militari, all’ennesima visita di due soggetti, peraltro conosciuti per i problemi di tossicodipendenza, intervenivano. Nelle mani dei due clienti, invece di sgombri e sardine, comparivano due pezzi di hashish; il tunisino invece veniva fermato mentre intascava diverse banconote ricevute dai due avventori. Per l’uomo scattavano nuovamente le manette; in attesa dei provvedimenti del Tribunale sarà custodito nelle camere di sicurezza della Tenenza.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it