Continua la battaglia di Fratelli d’Italia per difendere la sanità pubblica

Continua la battaglia di Fratelli d’Italia per difendere la sanità pubblica

Il coordinamento provinciale di Pesaro Urbino guidato da Antonio Baldelli sarà presente per tutto il mese di giugno nei territori provinciali ed in particolare modo in quelle realtà dove le strutture ospedaliere sono destinate allo smantellamento o, peggio ancora, sono state già smantellate

Continua la battaglia di Fratelli d’Italia per difendere la sanità pubblica

PESARO – Continua la battaglia di Fratelli d’Italia per la difesa della sanità pubblica della nostra Provincia

Il coordinamento provinciale guidato da Antonio Baldelli sarà presente per tutto il mese di giugno nei territori provinciali ed in particolare modo in quelle realtà dove le strutture ospedaliere sono destinate allo smantellamento o, peggio ancora, sono state già smantellate.

La presenza di Fratelli d’Italia di Pesaro ed Urbino, nelle piazze dei nostri Comuni, sottolinea l’importanza che il tema della sanità pubblica riveste per il partito di Giorgia Meloni, che gli scorsi mesi aveva visitato alcune strutture ospedaliere della nsotra provincia.

Obbiettivo dichiarato dal segretario Baldelli e dal coordinamento provinciale è il secco no all’Ospedale Unico e la volontà di difendere le attuali strutture potenziandole ed integrandole.

La sanità è un diritto di TUTTI i cittadini. Uno scatolone vuoto, come il fantomatico ospedale unico, e la riduzione dei posti letto non faranno altro che aggravare la mobilità passiva e la mancanza di posti letto, mentre una nuova riorganizzazione sanitaria, che integri e metta in rete le strutture esistenti, garantirebbe una sanità diffusa ed un servizio di prossimità anche per i territori più disagiati e lontani.

Sabato 28 Maggio dalle ore 9:00 il presidio di Fratelli d’Italia sarà in Corso Matteotti a Fano. Questo primo appuntamento inaugurerà la staffetta di Fratelli d’Italia in difesa dei nostri ospedali, appuntamento che sarà replicata nei sabati di Giugno in altri comuni della provincia.

 

Questo il testo che, tramite volantinaggio, sarà diffuso ai Cittadini della Provincia di Pesaro-Urbino da Fratelli d’Italia.

#FratellidItalia #NoOspedaleUnico #DifendiamoLaSanitàPubblica

FRATELLI D’ITALIA DICE NO ALL’OSPEDALE UNICO, NON SOLO A FOSSO SEJORE MA OVUNQUE!

DICE INVECE SI’ A UNA RETE DI PRESIDI OSPEDALIERI DISTRIBUITA NELL’INTERO TERRITORIO PROVINCIALE, CHE PREVEDA L’EMERGENZA SANITARIA SIA SULLA COSTA SIA NELL’ENTROTERRA!

® Noi crediamo in una Sanità costruita su una Rete Ospedaliera efficiente, dislocata nell’intero territorio provinciale, e non ad un unico ospedale destinato inevitabilmente a diventare un “mostro” ingovernabile, che mai sarà in grado di rispondere alle reali esigenze del nostro territorio provinciale, così complesso e difficile per conformazione. Se mai realizzato, l’ospedale unico si trasformerà in un vero e proprio “imbuto”incapace di rispondere ai bisogni dei Cittadini dell’intera Provincia

® Noi crediamo che solo tramite una Rete di Presidi, seppur con funzioni differenziate, e solo assicurando l’emergenza sanitaria sia alla Costa che all’Entroterra, si potrà assicurare il Diritto alla Salute a TUTTI i cittadini, a quelli di Fano e Pesaro come a quelli di Urbino, Pergola, Cagli, Fossombrone, Sassocorvaro e dell’intera Provincia

LA REGIONE MARCHE E IL PD STANNO INVECE SMANTELLANDO LA SANITÀ PUBBLICA E SPALANCANDO LE PORTE AI LAUTI GUADAGNI DELLA SANITÀ PRIVATA!

A TAL PUNTO CHIEDIAMO: A CHI GIOVA TUTTO CIÒ?

DI CERTO, NON A NOI CITTADINI!

Fratelli d’Italia di Pesaro e Urbino

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it