Ad Ancona una mostra dedicata a Mirco Tangherlini

Ad Ancona una mostra dedicata a Mirco Tangherlini

“In Corpore Hominis – Il corpo attraverso l’illustrazione anatomica”: sabato 28 maggio, alla Mole Vanvitelliana l’inaugurazione con le infografiche per il Corriere della Sera dell’illustratore anconetano. La rassegna è curata da Francesca Di Giorgio

Ad Ancona una mostra dedicata a Mirco Tangherlini

ANCONA – Arte e scienza per comprendere i misteri del nostro organismo. Le immagini come suggestione per suscitare emozioni anche quando si parla di una malattia. È la chiave di lettura della mostra itinerante “In Corpore Hominis – Il corpo attraverso l’illustrazione anatomica”, aperta ad Ancona dal 28 maggio al 26 giugno alla Mole Vanvitelliana, con il patrocinio della Regione Marche. L’inaugurazione si terrà sabato 28, con una tavola rotonda, alle ore 17.00 presso la Sala conferenze del Museo Omero. La mostra rientra nel programma del “Festival del pensiero plurale 2016”. Propone le infografiche di Mirco Tangherlini per il Corriere della Sera che, nel giugno del 2015, ha editato un atlante della salute. Attraverso le immagini di Tangherlini, l’atlante propone un viaggio a colori nell’anatomia umana, per risolvere i dubbi sulle più comuni patologie del ventunesimo secolo. La mostra è curata da Francesca Di Giorgio, in collaborazione con il Museo tattile statale Omero ed è a ingresso libero.

Negli ultimi anni l’illustrazione medico-scientifica e l’infografica sono divenuti strumenti essenziali di informazione, per coinvolgere più gente possibile ai temi della medicina, della prevenzione, della cura del proprio corpo. Fin dall’antichità – partendo da Galeno, passando per Vesalio, senza tralasciare Leonardo da Vinci – molti studiosi si sono alternati nel tentativo di illustrare, a fini divulgativi, le scoperte scientifiche. Al marchigiano Bartolomeo Eustachi, pioniere degli studi necroscopici, va riconosciuto di essere stato il primo illustratore del funzionamento della tromba auditiva. L’obiettivo comune era sempre lo stesso: avvicinare il mondo della scienze al vasto pubblico per infondere piena consapevolezza e conoscenza del proprio corpo. Come nel caso delle iconografie che Tangherlini ha curato per il Corriere della Sera e ora esposte alla Mole Vanvitelliana, prima tappa di un percorso artistico e culturale itinerante che coinvolgerà altre città italiane.

Mirco Tangherlini, illustratore.

Nato ad Ancona nel 1957, illustratore, disegnatore e pubblicitario italiano, è membro AEIMS. Titolare di Tangherlini Comunicazione Innovativa è attivo sulla scena artistica italiana ed internazionale dai primi anni ‘80, ha firmato le illustrazioni delle più importanti riviste italiane come “Panorama”,“Il Venerdì di Re- pubblica”, “Corriere della Sera”, “La Repubblica”,“La Gazzetta dello Sport”, “Wired Italia”, “Tv Sorrisi e Canzoni” e internazionale come “Paris Match” e “Nature”. Pioniere in Italia nell’utilizzo già negli anni ‘80 della tecnologia Apple. Ha tenuto mostre personali ad Ancona e Gabicce Monte. Ha vinto il Premio internazionale Digital Art Night per il progetto multimediale “Cybersculpture”. Tra le sue pubblicazioni sono da ricordare il saggio di infografica: Informazione visiva. Quando le parole non bastano (Mediateca delle Marche 2007) e “L’Atlante della salute del Corriere della Sera” Mi spieghi, dottore (Rizzoli 2015), che raccoglie le tavole scientifiche illustrate per il “Corriere Salute”.

Francesca Di Giorgio, curatore.

Art director e visual designer, socio professionista AIAP e BEDA. Collabora dal 1994 con gli Enti Pubblici nell’ambito della pubblica utilità, organizzando convegni e mostre, curando pubblicazioni sul tema “Grafica Utile”. Sviluppa la ricerca per allestimenti di mostre istituzionali e per aziende nell’ambito di visual-poetry, allestimenti visivi che valorizzano brand e prodotti esaltandone le filosofie aziendali. Partecipa con progetti di comunicazione sul visual designe esposizioni itineranti in Italia e all’estero. ADI DESIGN INDEX 2003

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: