Start up e impresa culturale creativa: il Pd ci crede

Start up e impresa culturale creativa: il Pd ci crede

Potenzialità e agevolazioni saranno illustrate venerdì 8 aprile, alle ore 17, a Monte Vidon Corrado, alla presenza dell’on. Anna Ascani, promotrice di una specifica proposta di legge. Il Pd delle Marche organizza un convegno per indicare le misure e le proposte a sostegno di imprenditoria giovanile e valorizzazione dei beni culturali

Start up e impresa culturale creativa: il Pd ci crede

MONTE VIDON CORRADO – Quando la creatività si fa impresa, il PD c’è. Per promuovere e far conoscere le opportunità e le agevolazioni previste dalla proposta di legge avanzata dai deputati PD proprio in favore delle start up culturali, il Partito Democratico delle Marche organizza un evento dedicato: “Start up e impresa culturale creativa”. Un’occasione di confronto e approfondimento, in programma venerdì 8 aprile, alle ore 17.00 al Teatro comunale di Monte Vidon Corrado (FM), che vedrà la partecipazione anche dell’On. Anna Ascani, la deputata PD umbra promotrice della legge.

All’appuntamento interverranno, inoltre, il segretario regionale del PD Marche, Francesco Comi, la deputata relatrice della legge in Commissione Parlamentare Cultura, On. Irene Manzi, l’assessore regionale al Bilancio, Fabrizio Cesetti, l’assessore regionale alle Politiche Comunitarie, Manuela Bora, l’assessore regionale alla Cultura, Moreno Pieroni e il Presidente della Commissione regionale Cultura, Francesco Giacinti. A fare gli onori di casa sarà il sindaco di Monte Vidon Corrado, Giuseppe Forti, mentre a moderare il dibattito sarà Anna Rosa Cianci, responsabile Valorizzazione Beni Culturali PD Marche.

Il convegno organizzato dal PD Marche vuole promuovere la proposta di legge finalizzata allo sviluppo dell’imprenditoria giovanile e all’applicazione di strumenti giuridici innovativi per la valorizzazione e la tutela dei beni culturali – spiega Anna Rosa Cianci –. Tantissimi giovani sono depositari di energie, competenze e talenti da impiegare nel campo culturale, anche attraverso l’uso delle nuove tecnologie ed è per questo che a loro vanno offerte qualificate opportunità di lavoro, attraverso agevolazioni governative a livello regionale, nazionale ed europeo.

Nelle Marche, regione ricca di beni culturali che vanno dalla letteratura, all’arte figurativa, alla musica, al cinema, al teatro, all’architettura, all’archeologia – evidenzia Cianci –, le start up diventano un volano per promuovere cultura, turismo, occupazione e contribuire a rilanciare l’economia. Non è un caso che la scelta di tenere questo importante momento di riflessione sia caduta a Monte Vidon Corrado, paese natale del grande artista Osvaldo Licini e nella provincia di Fermo, territorio dove ben si coniugano l’arte e la cultura con il fare impresa creativa”.

Previsti, all’interno dell’iniziativa, anche interventi di figure autorevoli nel campo artistico, come Luciana Cataldo, Nunzio Giustozzi e Massimo Puliani. Parteciperanno, inoltre, il segretario provinciale della federazione PD di Fermo, Paolo Nicolai, il consigliere delegato alla cultura per la provincia di Fermo, Stefano Pompozzi, la presidente della Fondazione Licini, Daniela Simoni ed il segretario PD di Monte Vidon Corrado, Giorgio Concetti, ai quali, insieme al sindaco Giuseppe Forti, vanno i ringraziamenti per la preziosa collaborazione ai fini dell’organizzazione dell’evento.

Per tutti i partecipanti è prevista, dopo l’incontro, la visita guidata alla casa-museo dell’artista Osvaldo Licini.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: