La Regione punta sul vino e investe 5 milioni di euro

La Regione punta sul vino e investe 5 milioni di euro

I produttori dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini (IMT) esprimono soddisfazione. Prevista la promozione in Italia e in Europa

La Regione punta sul vino e investe 5 milioni di euro

JESI – Alla vigilia del Vinitaly, i produttori dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini (IMT) esprimono soddisfazione per l’apertura del bando PSR Marche 2014-2020 sottomisura 3.2, che prevede per il triennio 2016-2018 un contributo di 5 milioni di euro destinato alla promozione in Italia e in Europa e per il quale IMT ha presentato un progetto di spesa del valore di 4,2 mln.

Per il direttore di IMT, Alberto Mazzoni: “Ringrazio l’assessore all’Agricoltura e vicepresidente della Regione Marche, Anna Casini, per aver compreso la centralità del comparto vino nell’economia marchigiana. Il progetto presentato per il prossimo triennio, che fa seguito ai 7 milioni di euro già investiti dal nostro consorzio dal 2010 al 2015, potrà essere uno strumento chiave per rafforzare la presenza dei vini marchigiani in Europa e sul mercato interno, ma anche per consolidare alcune collaborazioni strategiche, come quella con il Festival Collisioni di Barolo. Per il 2016-2018 vogliamo puntare sulla promozione del Verdicchio, nostro grande ambasciatore, e su altre denominazioni altamente rappresentative del territorio, come Rosso Conero, Bianchello del Metauro e Colli Maceratesi Ribona. Il tutto lavorando in sinergia con le organizzazioni professionali, con l’obiettivo di far crescere le piccole e medio aziende”.

Tra le principali azioni previste dal progetto presentato da IMT, la promozione sui media e sui punti vendita, la realizzazione di workshop e degustazioni guidate per gli operatori del settore, l’incoming di buyer e giornalisti italiani ed esteri sul territorio (Germania in testa) e la partecipazione alle più importanti fiere internazionali (da Vinitaly al Prowein, dal Vinexpo a London Wine Fair) e ad alcuni eventi strategici nella regione, tra cui il Macerata Opera Festival.

Nella foto: il direttore IMT, Alberto Mazzoni, con l’assessore all’Agricoltura e vicepresidente della Regione Marche, Anna Casini

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: