Al Salone del mobile 38 aziende marchigiane

Al Salone del mobile 38 aziende marchigiane

L’assessore regionale Bora: “Innovazione e tradizione nel segno della qualità” Prevista, nel corso della esposizione di Milano,  la presentazione delle cucine avveniristiche e degli importanti obiettivi di sviluppo, in Italia e nel mondo, del brand Gatto Cucine

Al Salone del mobile 38 aziende marchigiane

MILANO – Sono 38 le aziende marchigiane che partecipano al Salone del mobile di Milano, che si svolge dal 12 al 17 aprile presso la Fiera di Rho. L’appuntamento milanese rappresenta l’evento più importante per il settore dell’arredamento, con proposte innovative provenienti da tutto il mondo. Un confronto di idee e tendenze per conquistare o consolidare quote di mercato internazionale, con il Made in Italy a recitare un ruolo da protagonista.

“Quella marchigiana è una presenza qualificata, all’insegna del gusto e della tradizione – afferma l’assessora alle Attività produttive, Manuela Bora – Ventinove aziende espositrici provengono dal distretto del legno di Pesaro, con proposte che sicuramente sapranno cogliere le nuove tendenze del mercato. La Regione è impegnata a sostenere il comparto che sta attraversando una fase difficile, a seguito della recessione internazionale in atto. Iniziative come quelle avviate con i fondi europei per rilanciare gli investimenti, per promuovere campionari con produzioni innovative, per sostenere la filiera del mobile, con il recente accordo con FederlegnoArredo, rappresentano interventi concreti che agevoleranno l’attività delle imprese. A Milano le nostre aziende propongono soluzioni che coniugano trazione e innovazione, nel segno della qualità che ha sempre contraddistinto la manifattura marchigiana”. L’assessora visiterà alcuni stand degli espositori marchigiani.

Nella giornata di giovedì 14 aprile, presidierà i lavori della Commissione attività produttive della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome che si riunirà nei padiglioni dell’esposizione. Il Salone del mobile di Milano compie 55 anni. È uno degli appuntamenti internazionali più significativi nel settore dell’arredo. Lo scorso anno ha registrato 310 mila visitatori. Gli espositori previsti sono oltre 1.300, distribuiti su uno spazio espositivo di 150 mila metri quadri, suddivisi nelle tipologie stilistiche Classico e Design per consentire al pubblico un percorso funzionale all’interno del mondo del mobile e del complemento.

Grandi novità al Salone del Mobile anche per Gatto Cucine, uno dei primi brand italiani a realizzare cucine componibili. Il 15 aprile 2016, alle 11,30, nel prestigioso contesto del Salone del Mobile, il brand Gatto Cucine presenta alla stampa le nuove cucine e un nuovo assetto societario.

Sarà Cristina Chiabotto a guidare una conferenza stampa informale mentre il noto chef Davide Scabin cucinerà i suoi maccheroni all’amatriciana in pressione, mostrando il funzionamento di un piano a induzione avveniristico. È come cuocere la pasta su un normale tavolo, dove i fornelli “non ci sono”!

Innovazione, qualità, artigianalità, bellezza e durevolezza sono le parole d’ordine che contraddistinguono il brand, che oggi si rinnova non solo nei prodotti (che saranno presentati nell’ambito di Eurocucina), ma anche nell’assetto societario e manageriale, preparandosi a far parte  di una importante Holding internazionale.

Gatto Cucine è una firma di riferimento nell’evoluzione della cucina “Made in Italy” nel mondo. Non è un caso se l’importante polo londinese Olympic Athletes Village di Londra ha nei suoi 1692 appartamenti le cucine Gatto. Per il 2016 Gatto Cucine ha realizzato un concept ad alto contenuto stilistico e funzionale. Pronta a stupire e a dare al cliente non solo ciò che cerca, ma anche quello che sogna. Una cucina che non è solo il centro della vita domestica, ma anche un modo per raccontare di sé, nella quale la parola che viene più spontanea pronunciare è: amore!

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: