Grande musica e beneficenza: a Fermo una stupenda “Suor Angelica”

Grande musica e beneficenza: a Fermo una stupenda “Suor Angelica”

Commozione fra il pubblico che ha gremito la Collegiata di San Michele Arcangelo. I fondi raccolti dall’Ordine del Santo Sepolcro saranno utilizzati per le scuole in Palestina

Grande musica e beneficenza: a Fermo una stupenda “Suor Angelica” Grande musica e beneficenza: a Fermo una stupenda “Suor Angelica”

FERMO – Quando Suor Angelica, morente, ha riabbracciato idealmente il figlio morto, c’è stata commozione fra il pubblico che ha gremito la Collegiata di San Michele Arcangelo dove la Delegazione di Fermo dell’Ordine del Santo Sepolcro ha organizzato una originale e indimenticabile iniziativa per raccogliere fondi per le scuole dell’infanzia in Terra Santa.

La rappresentazione in forma lirico-teatrale dell’atto unico su tema sacro di Giacomo Puccini, “Suor Angelica”, guidata dal musicologo e regista Paolo Santarelli è stata un vero successo: la bellezza della musica, ridotta per organo (Giuseppe Massimo Sabatini) e quartetto d’archi (Silvia Stella, Gisberto Cardarelli, Chiara Piersanti, Manuela Tarantelli) è stata esaltata dalle voci di Patrizia Perozzi (Suon Angelica), Elisa Biaggi (Suor Genovieffa), Lucia Eusebi (Maestra delle Novizie) e da una straordinaria sia vocalmente sia scenicamente Serena Pasqualini (zia Principessa).

Nel loro saluto iniziale il parroco don Michele Rogante e il Delegato dell’Ordine Giovanni Martinelli hanno spiegato le finalità della manifestazione, ricordando come l’Ordine del Santo Sepolcro contribuisca economicamente a sostenere le opere cristiane in Terra Santa a favore degli svantaggiati e dei poveri.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: